NETTUNO MUNNEZZA: SCANDALO AL SOLE

Ora mi devo occupare di una vicenda che mi fa orrore, anzi schifo. Partiamo dai fatti di Cretarossa, dall’immondia che la Tekneko non ritira sostenendo l’incivilta’ dei cittadini che riversano nei cassonetti senza differenziare, i tekniani alzano la voce, non svuotano i cassonetti ed addebitano anche spese aggiuntive al Comune. Una pacchia! Il problema vero e’ che da quello che apprendiamo, il personale scarseggia, l’immondizia si accumula e si va al collasso.
E Saieva o chi per lui, dinentica che a metterli in mora e far pagare il disservizio dovrebbe essere il Comune. Ma quelli sono protetti. A tal punto che si registrano condizioni di lavoro in azienda al limite del disumano. Dipendenti lasciati per dispetto in container roventi inabitabili e costretti a sostare sull’asfalto rovente sotto un sole che ti ammazza. Solo ed esclusivamente perche’ c’e’ un capoccia che si deve vendicare che fa il bello ed il cattivo tempo, assume parenti e dustrugge tutto quello che non e’ annesso al suo volere. Una circostanza che avevamo gia’ segnalato in Comune qualche giorno fa atteso che il maniacale atteggiamento non puo’ prevaricare qualsivoglia lavoratore e metterlo addirittura a rischio, a tal punto che ci si devono attrezzare da soli per difendersi da condizioni di lavoro da terzo mondo. Ed i sindacati? All’Inps, qualche ispettore comprensivo potrebbe essere sollecitato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.