IL PD DI NETTUNO SI AGITA..PER FARE COSA?

Vabbe’ l’agenzia stampa dell’ex assessore ci racconta la favola dell’IN’S, tanto per rintuzzare a qualche nostro intervento in tema. Ne parliamo sabato su Controcorrente. Oggi parliamo del PD di Nettuno. E si, perchè ci sarà qualche  lettore nostalgico

Poi ti chiedi la ragione perchè questo centro sinistra a guida diessina stia sparendo.

Basta solo seguire un pò da vicino quello che accade a Nettuno, dove da mesi si trascina una guerriglia che definirla ridicola è poca cosa. Un conflitto tra Cerchio e Reguiz per conquistare l’ambito traguardo della segreteria politica.

E per farne cosa?

Pensavo che se Reguiz la utilizzasse come marchio per un supermercato  non sarebbe male.  Il PD nettunese è come una palazzina diroccata che acquisti a saldo, per demolirla e ricostruirla ed ammesso che uno possa riuscirci ci vorranno a dir poco cinque anni per rimetterla in sesto.

E tornano in scena gli stessi personaggi, torna Burrini, dopo il confino obbligato e naturalmente torna a litigare.

A proposito Burrini non fu un sostenitore accanito dell’IN’S?

Vabbè un divagazione.

Certamente il conflitto non può essere sulla capacità attrattiva del consenso per le prossime elezioni. Ma solo un marchio da portarsi in giro.

Non manca neppure chi ipotizza un accordo con Eufemi

CI può stare, la tendenza è quella. L’alternativa sarebbe aderire al cartello delle civiche. In entrambi i casi ci sarebbe una spaccatura netta rispetto alla volontà degli irriducibili di organizzare un cartello di sinistra di lotta e non di governo Non manca neppure chi ipotizza un accordo con Eufemi . Giovedì è previsto un’assemblea dove immagino se le daranno di santa ragione. Imperdibil

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.