NETTUNO GRANDI AFFARI ALLE VELE 2 ?


Uno slittamento a settembre del ricorso al Tar, tutto sommato sarebbe stato preferibile perche’ allungare i termini della spauracchio, ti fa conservare un certo potere contrattuale. Come dire: occhio che se torno so guai. Forse non a caso riemerge il romanzo degli ex di Casto in prossimita’ dell’appuntamento del 18 luglio. In quel documento “politico” titolato LA VERITA, non sono velate le minacce rivolte all’ex sindaco quando con una certa spregiudicatezza si scrive: ..se non fosse sufficiente tiriamo fuori le carte. La stranezza e” l’insistenza di accomunare queste minacce a Casto ed il cognato direttore. Ora e’ da capire qual e’ il livello di pericolisita’ di queste carte e se e’ tale da costringere l’ex sindaco a scappare con la coda tra le gambe vero che emerge una circostanza: gli impicci ci sarebbero ( noi li abbiamo quasi tutti svelati) ma le possibili operazioni sospette le avrebbero fatte mettere in atto da dirigenti impauriti e messi sotto pressione.
Una delle operazioni in corso su cui accendere i riflettori sarebbe lo spostamento dell’IN’S ed i termini della contropartita. Chiavetta concordo’ la nuova sede dei Vigili immefiatamente midificata quando arrivo’ Casto. Si dice che il Comune avrebbe avuto in cambio 200 metri a disposizione che avrebbe affittato ad un farmacista di Roma. E’ prevista una Farmacia all’interno delle Vele2?
Eppoi tutta la parte legata al settore pubblicitario….cartelloni, allestimenti interni.
Argomento da approfondire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.