ANZIO L’INCHIESTA EVERGREEN

Evergreen. Quattro anni e tre mesi al consigliere Campa,rito abbreviato. Rinvio a settembre per gli altri imputati.Assolti gli imprenditori

EVERGREEN, sempre verde, eppure dietro il sensazionalismo di condanne sia pure di primo grado che placano la rabbia popolare e procurano godimenti di parti avverse, una morale c’e’.
Forse c’e’ ancora una coda di quell’inchiesta giudiziaria,ma non si puo’ ignorare un dato: la politica ti distrugge, e’ paradossalmente un’istigazione all’autolesionismo. Antonello Campa,un giovane in carriera, un bravo ragazzo, finisce in un vortice infernale, irrilevante per consistenza economica, che coinvolgerebbe anche i santi se scendesseo in terra a far politica. Non e’ forse un esempio Nettuno? Solo gli stolti possono essere ancora convinti che le indagini in corso non traducano quel malessere che si fa ossessione e delirio di onnipotenza quando il consenso ti premia. L’intreccio politica-interessi poco pubblici, c’e’ stato a prescindere dall’esito delle indagini. Non c’e’ onesta’ che tenga: la politica e’ concettualmente disonesta di fatto per esigenze di sistema e la propaganda dell’onesta” e’ ancora piu’ colpevole dei brogli che inevitabilmente seguiranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.