ANZIO MISERIE UMANE

Sara’ anche Pasqua, sara’ la mia convinzione di credere poco che ci sia un intento religioso di massa, che tutto diventa una buona ragione per imbandire tavole; sara’ anche la mia personale convinzione che e’ solo un giorno di armistizio, di pausa e domani riprenderemo ad odiarci. Insomma oggi dimentico di odiarti.
Per non perdere l’abitudine al mio consueto appuntamento notturno, devo confessare che ho dovuto ragionarci su, se fare nomi e cognomi, oppure oscurarli. Compito arduo, perche’ quando diversi lettori ti affidano l’onere di affrontare l’argomento, non farlo e’ una specie di tradimento. Naturalmente, come sempre, ho fatto i riscontri d’obbligo.
E’ deplorevole che un attivista grillino in corsa per la poltrona, vada in cerca di carte e documenti per confezionare un dossier contro un avversario per l’imminente campagna elettorale ad Anzio. Per questo abbiamo gia’ dato…vedi Nettuno.
Misura lo squallore di un semi mostro che dovrebbe o vorrebbe rappresentarci.
Non bastera’ un giorno, il giorno di Pasqua, a redimere chi fa della cattiveria una bandiera, chi, mente perversa, sarebbe disposto a vendere l’anima al diavolo per uno scranno di potere. Non faro’ i nomi, per ora, ma appare evidente che un simile soggetto non puo’ essere degno di rappresentarci perche’ oltre all’odio ed alla manifesta incapacita’, non ha nulla da offrire ai cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.