CI FACCIAMO DUE RISATE

Il consigliere regionale arrestato dopo le elezione in Sicilia e’ stato assolto da una serie di reati per cui era indagato. Arrestato invece per gli abusi edilizi di una srl: sedici villette. A Nettuno 120 immobili il cui abuso edilizio consisteva nell’aumento del 50% delle volumetrie ed una plusvalenza in nero di svariati milioni di euro viene strenuamente difesa in Comune. Non vengono incassati 200 mila euro di oneri concessori, 120 abitazioni non sono allacciati al collettore centrale scaricano in un terreno ed un assessore e’ uno dei legali di famiglia degli abusivi. E fa l’assessore ai lavori Pubblici. Poi c’è un vice sindaco che prima delle elezioni del 2016, commise un abuso edilizio. I vigili urbani accertarono una costruzione edificata senza permessi e lo deferirono alle Autorità Giudiziarie.

Fu nominato assessore nonostante il contenzioso in essere. Una conflittualità che gli impediva quella nomina. Invece il neo eletto sindaco, vice questore, gli conferisce la delega, guarda caso anche ai  vigili urbani. Fa dichiarazioni mendaci quando firma che non c’e’ conflitto , il sindaco annulla il primo decreto sindacale, quindi gli azzera di fatto la prima nomina, scrive un decreto nuovo, inserendolo in un contesto di altre nomine, sotto gli occhi di otto consiglieri di opposizione che non s’accorgono di nulla. Forse.A parte un denuncia del consigliere Eufemi anche all’ANAC.

Ma Cantone sembra interessarsi solo alla Raggi.

Non c’è nessun preconcetto ideologico, così come non l’avevamo nel corso della giunta di sinistra di Chiavetta,(una dozzina di querele)  così come non l’abbiamo con la giunta di  destra di Anzio, tant’è che ci cercano per picchiarci, com’è accaduto la scorsa settimana.

In risposta a questa evidente illegalità, che è data dagli atti e non dai sospetti, subiamo due attacchi da Il Fatto quotidiano che fa di tutto per screditarci di fronte all’opinione pubblica e, guarda caso, anche loro difendono quelle 120 abitazioni abusive di cui sopra.

Questa settimana abbiamo scritto dei “parcheggi del pizzo” ad Anzio. Ci aspettiamo un plotone di esecuzione. Mica “abusivo”.mica delinquenziale.  No, no, ufficiale.

Il punto è proprio questo. In politica la legalità cos’è? Quella parlata,quella di cui tutti se ne fanno portavoce?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.