NETTUNO SULLA BUCA FARAONE VA CONGEDO PERMANENTE EFFETTIVO

doc

Ma si è Capodanno, giochiamo un pò. Dai, se non ci si mette del pepe nero ed a chicchi su talune pietanze, il sapore cambia. Anche in politica serve del pepe, non a chicchi ma in polvere per ravvivare la scena  E noi spesso ci appassioniamo alla dietrologia spicciola,come in questo caso. Dall’albo Pretorio del Comune di Nettuno leggiamo che Gianluca Faraone va in concedo i giorni 29 e 30 Dicembre. Perbacco! Ma il 30 Dicembre non si discute di variazioni di bilancio in consiglio comunale? E cosa potrà mai dire l’architetto Diana chiamato a sostituirlo?

Delle due l’una. In realtà serve Diana per parare i colpi bassi di qualche consigliere di opposizione che farà finta di creare qualche difficoltà perchè poi il problema vero non è la variazione di bilancio, ma i 700 mila euro di anticipo su 2,5 milioni di prestito per il Capodanno della Buca. Oppure Gianluca Faraone preferisce non metterci la firma, perchè se la giunta gli ordina di raschiare il barile per trovare i quattrini,lui deve eseguire, ma presenziare al quel consiglio e dare un certo assenso alla maldestra operazione, è altra cosa. Come dire: io non c’ero.

Poi avrà anche qualcosa di urgente da sbrigare il 29 e 30 ma di sicuro non utilizzerà il concedo per attraversare l’Atlantico perchè poi il 2 gennaio è venerdì e si lavora.

Sarà pure dietrologia, ma Diana in questa storia ha fatto un pò da kamikaze, nel senso è quello che deve prendersi la croce,provare a togliere da i guai Chiavetta, altrimenti Palpini  ha già pronto un esercito di avvocati ed una bella copia della delibera di giunta.Poi a luglio o forse prima,se non sistema la Buca, Diana lascerà ogni incarico per ragioni di incompatibilità. già accertate.

E’ vero che nessuno lo rimpiangerà, ma che gli frega

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.